pessimismo e fastidio

Ciao a tutti,
non vedo la ragione di parlare di 'pessimismo' per chi ritiene che qualcosa ancora manchi. Mi ci metto anche io, sebbene sia di base contento. Avere delle attese maggiori rispetto ad oggi o desideri che siano, comunque, è umano, soprattutto perché questa proprietà ha nutrito abbondantemente la nostra 'fame' atavica, dando une certa immagine di sé.
Certo bisogna essere anche realisti, ma una eventuale critica costruttiva non va presa negativamente, né tantomeno va presa come fosse un rimpianto per la persona di cui ci siamo liberati.
Tra le news che girano in questi giorni mi lascia perplesso Ilsanker descritto come 'lungodegente'. Se fosse così, il 'buco' lasciato da Ostigard non sarebbe ancora maggiore e quindi da colmare? L'altra news è Yeboah quale pedina di scambio per il 'veneziano' titubante. Ma magari sono tutte belinate giornalistiche.
A livello societario e organizzativo il lavoro è stato ottimo. La fase 'cessioni' notevole e diventerà da medaglia d'oro se anche altri colpi finali verranno messi a segno. La parte che per ora è un po' sotto le attese è quella delle 'entrate'. Questo non vuol dire che ad oggi abbiamo una squadra scarsa, me quando crei attese è così. In realtà non sappiamo nulla di quello che avverrà nei prossimi giorni e settimane, magari qualcosa già è avvenuto. Il bello (e serio) di questo Genoa è che le cose si sanno a partita praticamente chiusa.
Godiamoci l'attesa per stasera e comunque vada, io confido nel fatto che la società e l'area tecnica siano coscienti di cosa manca sia tecnicamente (centrale difesa e costruttori/saltatori di uomi in mezzo), sia in termini di attesa della platea...perché anche questa è importante, perché lo sappiamo che se il genoano ti trascina in alto sei in paradiso, ma se gira male diventa difficile. Io confido che presto avremo qualche soddisfazione in tal senso.
Saluti, Paolo
 

Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto