Re:Re:Sto arrivando Berry Ot

Eccomi amico mio Innocent
 
Di Genoa non scrivo perché rischio il ban...deluso dai genoani.
Reduce dal torneo a cui contribuisco fattivamente e che ha visto vincere il solido Passaro contro l'ottimo Zhang (bella persona...tutti i ragazzi che hanno vissuto il torneo tifavano per lui)...
 
Il Guaglione mi chiama avvocato Laughing out loud perché mi oppongo al suo tentativo di ribaltare la realtà.
 
Il tennis può non piacere, questione di gusti. Di certo si tratta del gioco (calcio, basket, pallavolo, pallamano, hockey, etc. etc.) più meritocratico:
giochi solo, arbitro ininfluente, pubblico in silenzio durante il gioco, tempo indeterminato scandito dal punteggio...insomma, musse non se ne raccontano. Il più regolare, forte, astuto vince. Punto.
 
Il famigerato Berrettini, non particolarmente dotato tecnicamente ma grande lottatore, è oggettivamente un vincente. Quest'anno tra infortuni e malattie ha giocato tre tornei: due vittorie ed una finale.
 
Senza un rovescio competitivo é arrivato sei del mondo. Gran lavoratore con quaranta coglioni. 
 
Poi può stare antipatico, uno può gradire un gioco più armonioso e completo...mancherebbe altro. Nessuno preferisce Nadal a Federer tecnicamente ma il secondo ha ingoiato rospi dallo spagnolo che manco lo stagno dei girini...
 
Sostenere non meriti la classifica e le vittorie è ingiusto. Martedì ho visto il 400 al mondo dare 6-0 a Seppi con trenta slam in carriera. Se non sei forte ti mangiano il cuore e non guadagni se non stai stabilmente nei trenta. Sport spietato.
 
Chi arriva, soprattutto senza doti naturali, merita grande rispetto.
 
Poi si può parlare d'altro...il pugnetto, l'andatura ciondolata, le tasse, le donne, Sanremo...tutto giusto ma non si tratta di tennis.
 
Notte a tutti. Una abbraccio a Namaskar...
 
 

Risposta al post di Ianna scritto il 24/07/2022 - 19:35
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto