Re:Re:Difetto delle aspettative

No ma guarda, che io non penso di avere alcun debito di riconoscenza verso i 777. Non sono samaritani o benefattori. E' gente che investe in cambio di ritorno economico. 
Per me vale il principio che questa gente è arrivata con idee, energie e denaro per cercare di fare le cose bene e fino ad oggi mi pare che abbiano seguito ampiamente la rotta, anche se naturalmente qualcosa che hanno scelto o fatto è stata magari imperfetta, ma le cose sostanziali sono state rispettate, rispetto alle intenzioni.
Detto questo Zangrillo mi è simpatico? no. Coda e Pajac sarebbero stati i miei acqusiti ideali? no. Dragusin si è presentato bene? no. Sheva è stata una scelta felice e tempestiva? no.
Mi pare che però nessuna di queste cose sia sostanziale o decisiva o sia una deviazione rispetto agli impegni e alle buone intenzioni.
Fare da continuo contrappunto su ogni cosa che eventualmente non ci piace mi pare autoreferenziale e ben poco costruttivo, però poi ognuno è libero di dire e pensare quel che gli pare e ci manca solo.
Dal mio punto di vista loro hanno presentato delle idee e vedremo se sapranno convertirle in fatti. Se lo faranno, vedremo se si saranno rivelate buone idee. Se non faranno fatti coerenti con le idee che presentano, chiederemo loro conto. Se lo faranno e comunque falliranno, daremo loro il tempo di rimediare.
Per ora, il mio modesto e trascurabile punto di vista è che fare i grilli parlanti per delle bagatelle sia poco utile, se non dannoso, e alimenta un pernicioso disfattismo che certo non è un buon viatico per una stagione che si annuncia lunga e difficile.
Ma, ripeto, sono i miei 50 cent.

Risposta al post di Mister No scritto il 13/07/2022 - 14:43
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto