Re:Re:Ciao Mimmo e a presto qualche acquisto

Per me potevano anche dire che il loro piano era quinquennale di risalita.
 
Ragazzi, la questione è semplice: non si doveva semplicemente dire niente.
Purtroppo il calcio è mediatico e purtroppo parlano tutti senza un consulente della comunicazione, che avrebbe fatto uscire un comunicato ufficiale. E poi poco contava che Zangrillo o chiunque si facessero le seghe in pubblico.
 
"Grazie a tutti i tifosi.
Comincia oggi il nostro cammino per riportare il Genoa nell'eccellenza del calcio italiano, dove merita di stare per la sua storia e la passione del suo popolo.
Risanamento, stadio, centro di allenamento, rafforzamento della squadra e valorizzazione dei giovani talenti. Queste sono le nostre priorità.
Non conta dove siamo, conta dove saremo e come saremo.
La vostra fede è la nostra fede".
 
 
Dici tutto ciò che vuoi dire senza mettere limiti temporali.
Tra l'altro è vero che il progetto prescinde dalla categoria. Nel senso che quel che conta è salire in A con le basi che ti posizionano stabilmente nelle prime 10, non risalire in A per trovarti a lottare per non retrocedere.
 
Detto questo, se scegliessero un centro sportivo con foresteria. stile Milanello o Pinetina, dove ospitare stabilmente i giovani e forse alcuni degli adulti, e lo scegliessero a 100 chilometri da Genova e dagli spifferi, li applaudirei.

Risposta al post di mashiro scritto il 27/06/2022 - 11:52
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto