Re:Re:GENOA!!!

Caro Mau69,
se 69 indica la tua leva siamo dello stesso anno. La 'critica' non è mai un problema, anche quando è forte, se è onesta intellettualmente. Le cose migliori, per quel che è della mia modesta esperienza, sono spesso frutto dellla sintesi di posizioni talvolta antitetiche, figlie del modo con cui diverse persone leggono lecitamente e diversamente la realtà...nessuno con la verità in tasca, ma ognuno con la sua percezione di essa. Alla fine mi pare chiaro che i punti che tocchiamo (Genoa, De André, guerra, etc) suscitano in noi simili reazioni, perché viviamo il nostro Zena come la nostra vita, di cui il balordo è un aspetto irrazionalmente rilevante. Per me che sono stato 26 anni fuori Zena dopo la laurea, tra Napoli, Lecce, California e Francia, prima di ritornarci ad inizio 2021, il Genoa è stato importante un punto di riferimento 'identitario'. E pensare che la mia prima partita la vidi dalla Sud in un derby degli anni '70 col mio povero nonno tifoso dei ciclisti...fu amore a prima vista per quel che vidi di fronte a me, la Nord. Fu una vera folgorazione, non ricordo neppure come finì la partita, ma ricordo come fosse ora sciarpate e sbandierate, il boato ...
Dietro ispirazione di qualcuno che ha postato stamattina, ora imbraccio la chitarra e suono "Creuza de ma", quale augurio di pace e, perché no, di una fruttuosa annata calcistica, cosi da far felice Faber e i suoi soci del terzo anello.
Ciao, buona continuazione di weekend afoso.
Paolo

Risposta al post di Mau69 scritto il 19/06/2022 - 15:10
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto