Re:Re:IL VERO INTERROGATIVO

Leggo poco di esterni...eppure hanno sempre fatto la differenza e, nel calcio moderno, la fanno più ancora oggi rispetto al passato.
 
Nel Genoa di quest'anno hanno mancato clamorosamente; con Zappacosta ci saremmo salvati in carrozza con tutte le menate.
 
Pur avendo giustamente resettato non ritenendo attendibile quanto visto in campo durante la caduta dell'impero, se devo essere sincero, non sono stato colpito positivamente da Hefti. Nel senso che ha messo insieme contemporaneamente amnesie difensive a scarsa incisività in avanti. Se per la seconda è abbondantemente scusato nel deserto dei Tartari, le prime mi hanno lasciato perplesso. Soprattutto nel gioco aereo sui cross da destra degli avversari.
 
Tornando al futuro, l'unica cosa importante e attesa con estrema fiducia dal sottoscritto, continuo a pensare come nei moduli citati gli esterni siano fondamentali.
Se prendiamo tutte le squadre per la maggiore, finaliste di Chempionz in testa, le ali sono il fulcro di tutto il gioco offensivo. È l'unica zona del campo dov'è nessuna tattica difensiva riesce ad impedire l'uno contro uno e si decidono le partite.
 
A maggior ragione dovendo attaccare.
 
Giochiamoci lì i giolly offensivi prima (auspicabilmente insieme) alla punta centrale. 
 
Se vogliamo sperare che il Gundun (Albert) esploda e confermiamo Ekuban bisognerebbe puntellare opportunamente da dietro.
 
Mimmo vada a guadagnare in Canada ed Hefti dimostri quanto vale...sempre secondo me e senza levare un millimetro di fiducia a chi se ne occupa professionalmente.
 
PS: Guaglione il crucco non basta...speriamo nello scozzese Laughing out loud

Risposta al post di Mau69 scritto il 11/06/2022 - 15:50
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto