Re:Re:Amarcord...

Potrei risponderti entrambi ripresi plurime volte dallo stesso presidente.
E i giocatori forti li hanno portati i presidenti o le figure dirigenziali del momento, così come hanno portato gli stessi allenatori.
Mi tocca ripetermi, nel momento in cui c'erano i risultati era perchè c'era un presidente che spendeva il giusto, giocatori forti scelti da qualcuno, ed un buon allenatore.
Valeva per Preziosi come per Spinelli, valeva per Gasperini in A come per Scoglio in B e per Bagnoli.
Semplicemente questo "assemblaggio" era del tutto casuale, non certo frutto di organizzazione e di progettualità, e durava niente.
Nei primi campionati di Preziosi avrei vinto anch'io visto il volume degli investimenti, a Como vinse con Dominissini se non ricordo male, non credo che là lo celebrino come un eroe, era uno al posto giusto al momento giusto.
Al Genoa i risultati sono sempre arrivati per una serie di fortunate coincidenze che portavano i tasselli giusti al posto giusto, e pensare che uno di questi tasselli li ottenesse nonostante la presenza degli altri è demenziale, tant'è vero che poi quando alcuni venivano a mancare, ad esempio giocatori forti ed investimenti, anche gli eroi venivano presi a pallonate dal Carpi in casa.
Ballardini è venuto in una squadra fatta da Faggiano, durato un attimo, l'anno precedente aveva rifiutato perchè non è scemo, e quest'anno che è rimasto incastrato invece per scemo c'è passato pure lui.

la strada è avere un'organizzazione, creata dagli uomini giusti, che si ritrovino a lavorare insieme perchè scelti attentamente e non per caso, e che alla fine funzioni in modo che prescinda degli uomini stessi, rendendoli avvicendabili con altri scelti con identico criterio.

Risposta al post di Domini scritto il 03/06/2022 - 02:41
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto