Re:Re:Una buona notizia e una cattiva notizia.

Caro Flavio, sebbene tu abbia (come al solito) ragione non mi preoccuperei più di tanto per Zangrillo...figuriamoci per Adamoli e Porcella.
 
La vera preoccupazione è che non si comprenda come la priorità sia l'uscita dal fallimento. Perché tecnicamente siamo falliti e le risorse saranno drenate in buona parte dalla necessità di ridurre rosa e ingaggi oltre a pagare (e dilazionare) debiti pregressi.
 
In questo contesto parlare esclusivamente di squadra, come se fossimo nel "dopo Treviso" con una situazione debitoria ragionevole, comporta la pretesa di buttare via una montagna di soldi...non tanto per i giocatori funzionali al progetto ma per quelli che non lo sono affatto.
 
La zavorra va gestita in un mercato povero e con una marea di rumenta con ingaggi gonfiati.
 
Altro che Porcella...qui bisogna fare le nozze con i fichi secchi e tornare in carreggiata per fare in modo gli investimenti siano tali e non falò di moneta sonante.
 
Blasquez lo ha detto chiaro ma non quanto sia stato compreso se non si legge altro che "consigli per gli acquisti" senza considerare la necessità di vendere...e tanto.
 
Merce avariata ne abbiamo a profusione. Gente finita ma pagata come (molto) buona. Il che significa spendere  per rescindere o pagare mezzi o tre quarti di ingaggi. Minusvalenze a nastro per liberarci da pesantissimi ammortamenti (l'altra faccia della medaglia rispetto alle plusvalenze maledette...soprattutto quelle farlocche).
 
Ci sarà da consumarsi i polpastrelli per benino:wink:

Risposta al post di Grifondoro70 scritto il 15/05/2022 - 19:49
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto