Re:Re:Compagni Di Merende

Ciao,
sinceramente non credo che, consciamente o inconsciamente, siamo portati a rimuovere la stagione del Genoa pre 777.

Credo invece che quel Genoa sconclusionato ce lo ricordiamo benissimo e che si, nelle valutazioni e speranze di questo finale, viene accantonato solo perché l'urgenza del momento lo impone.

Ma nel momento in cui si fanno discorsi che interessano l'intero arco del campionato non si può non avere ben chiaro a che razza di partite abbiamo dovuto assistere e quindi le si deve considerare, le si deve prendere in esame.

Ebbene quel Genoa li giocava proprio male ed affibiarne la colpa al predecessore non è un esercizio di stile, non è un modo per esorcizzare il passato o scaricargli addosso colpe in modo pretestuoso.

Nell'onestà intellettuale di questo spazio si è anche dibattuto sul fatto che anche quella squadra non fosse così scarsa, che con qualche accorgimento tattico poteva fare molto meglio.
Premesso che ovviamente sempre si può fare meglio, la situazione era talmente ingarbugliata, nebulosa, disorganizzata e psicologicamente scarica, che a mio avviso sia Ballardini sia Sheva, come scritto ieri, avevano delle attenuanti.
Anzi, se devo dirti, Zio Balla molte di più.

Molte di più perché comunque Shevcenko, assunto dai nuovi, doveva e poteva dare una scossa.

Guardare le partite del girone di andata e parte del ritorno è stato una sorta di supplizio.

Per queste ragioni, per quello che si è visto in campo, valutare il periodo Blessin come l'unico in cui il Genoa ha effettivamente dato un senso al campionato e nel quale, con un pizzico di fortuna o con qualche svista arbitrale in meno, avrebbe potuto raccogliere quei 2 o 3 punti in più, non è a mio avviso un riflesso condizionato dovuto alla "liberazione".

Del centravanti ne abbiamo parlato a profusione ed il vorrei ma non posso mi è parso chiaro, ci deve essere chiaro.
Spors ci ha provato in tutti i modi a prendere un Hefti o un Amiri, tanto è vero che il prestito Piccoli si è concretizzato alla fine della finestra di mercato.
Ma resta il fatto che alla fin fine, come ho scritto ieri, bastava che i due nuovi giovanotti facessero quei 2 o 3 gol.
Se fosse successo da discreto o più che discreto sarebbe diventato un mercato ottimo.

E nel calcio, le valutazioni postume con onestà vanno fatte, perché è uno sport tutt'altro che rigidamente schematico.

A volte basta un nulla per apparire un coglione o un genio Smile
Basta un palo o uno stiramento, oppure un gol su rimpallo per trasformare nel male o nel bene la stagione di un calciatore.

Il Vlahovic da 70 trombe non sta segnando ma non è certo una pippa.
Forse è stato sopravvalutato, ma come già detto, nel mercato di gennaio se un calciatore vale 10 lo paghi 15.

E puoi pagarlo 15 solo se riesci a soddisfare due banali condizioni: devi avere le palanche e lui nella tua squadra ci deve voler venire.

Siccome che, fino a prova contraria, i 777 i soldi ce li stanno mettendo, il problema erano gli 11 punti in 19 partite.

Risposta al post di mashiro scritto il 10/05/2022 - 00:34
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto