Re:Sedici Maggio ‘82

io ero nel parterre della nord, e quando Faccenda ha segnato ho esultato senza minimamente pensare dove ero e mi son reso conto di quanti eravamo, sono uscito correndo fuori dallo stadio, penso di aver fatto via Bertuccioni volando e sono arrivato in cima a via Robino col cuore che scoppiava.
hai ragione  e' quella sensazione  di felicita' che ti porti dietro per tutta la vita, anche per un fatto che a pensarci bene apparentemente e' una piccolissima cosa nella vita, almeno per la maggior parte delle persone.
E resta li lo puoi andare a toccare ancora quando altri lo ricordano o semplicemente quando ne senti il bisogno , per pensare ad un momento di irrazionale felicita'.

Risposta al post di Quattromazzi scritto il 07/05/2022 - 07:55
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto