Re:Re:Diamo i numeri

Detto che le squadre U23/B sono destinate a diventare obbligatorie vista la sensibile riduzione delle possibilità di movimentare calciatori in prestito, il Genoa ha 2 problemi giganti rispetto a questa soluzione.
Il primo problema è banalmente la struttura dove farli allenare, il Genoa può contare su 2 campi a Pegli che sono ad uso esclusivo della prima squadra e poi le giovanili sono per lo più raggruppate nel sintetico di Bolzaneto che però non basta per tutti e non è ad uso esclusivo del Genoa.
Bisognerebbe prendere in gestione esclusiva, come era tempo fa, la Sciorba. Anche se non so se resterà agibile perché sarà oggetto di ristrutturazioni ingenti.
Nel breve comunque è quasi infattibile per carenza di strutture.
Il secondo problema è che la larghissima parte dei giocatori sotto contratto è incompatibile con la Lega Pro: Biraschi, Ghiglione, Cassata, Favilli, Touré, Caicedo, Hernani, Sabelli..tutti i calciatori che ti viene in mente possono essere esuberi guadagnano stipendi che sono quasi insostenibili per dei titolari in B, figurati in A.
Certo risolverebbe il problema di cercar squadra a Eyango, Pasini, Chierico,Raggio, Zennaro, Caso, Kallon, Bianchi, Serpe,  Agostino e la schiera di giocatori sotto contratto attualmente a disposizione di Chiappino.
Ma è una questione che non so quanto si ponga: i prestiti degli Under sono illimitati e alcuni di loro(Pasini, Chierico, Candela per dirne 3) che han giocato tanto e con discreti risultati in Lega Pro non è escluso che vengano a comporre la rosa del Genoa.
Avrebbero il vantaggio di allungare la rosa, non ingolfare le liste(che mi pare ci siano anche in B) e bilanciare il costo del lavoro che per la B se in A è eccessivo, per la B sarà fuori scala.
Tra l'altro sempre a proposito di liste qualcuno andrà anche fatto crescere con criterio perchè cedendo Ghiglione che va in scadenza nel 2023 e ha l'ultimo anno a 900 mila euro netti, resta il solo Sturaro nella lista degli interni.
Preziosi è stato talmente bravo che nonostante l'eccellente lavoro di Sbravati nel settore giovanile non siamo riusciti ad avere secondo e terzo portiere cresciuti nel vivaio. Fantascienza.
In ogni caso la larga parte dei calciatori in questione va a scadenza nel 2023, qualche raro caso nel 2024 e altrettanto rari sono i contratti in scadenza 2022 con opzione di rinnovo.
Però tra una mussa e l'altra su 77 giocatori a contratto, credo che almeno 50 siano oggetto di discussione, compresi i calciatori della prima squadra.
Arrivare a una rosa da 28-30, con 8 prestiti over non sarà facile.

Risposta al post di layos scritto il 05/05/2022 - 14:41
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto