Re:Re:Piccoli è arrivato

Ad inizio dicembre avevo lanciato l’idea che la nuova società portasse una figura più scenografica che effettivamente utile alla causa, la classica americanata, un giocatore vincente a fine carriera: per intenderci alla Ribery, alla Cavani, alla Diego Costa inutili per il futuro ma che potevano essere validi per convincere le resistenze di alcuni giocatori, sicuramente alla nostra portata, ma impauriti dalla nostra pessima posizione di classifica. È' chiaro che parliamo di gente con contratti molto onerosi ma è anche vero che se scendi di categoria il prezzo da pagare è ancora più alto. Quando giocavo a pallone nei tornei amatoriali, non mancava mai nella nostra squadra il tipo a fine carriera che ci prendeva sotto la sua ala, che si incazzava alla grande se sbagliavi l’appoggio ed era pronto ad andare nella mischia se ce n’era bisogno; ci sentivamo molto più sicuri noi giovani e giocavamo anche meglio. Vedo spesso le partite del Milan e Ibra identifica perfettamente il tipo di giocatore che dovevamo andare a prendere, un giocatore a fine carriera, campione, che potesse fare da “apripista” ai nuovi giovani facendoli crescere e dandogli quella spinta a venire senza indugio. Per me, se devo essere sincero, l’unico errore di Spors è stato quello di procedere con il ringiovanimento strutturale, ma mancante di una figura carismatica “che ci aveva messo la faccia”; noi invece abbiamo fatto questo tipo di operazione di marketing con un allenatore che però è stato pallone d’oro non nelle guide tecniche ma sui campi da calcio, ed è stato ancora di più penalizzante proprio perché senza alcuna esperienza da trincea. Oggi è tardi per coprire quel ruolo, la Roma per intenderci lo scorso anno prese Mou con tutti i benefici che ha poi portato il suo indotto in termini di giocatori e di entusiamo grazie al suo inserimento…

Risposta al post di layos scritto il 26/01/2022 - 12:57
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto