Re:Re:Coppa Italia : Milan 3 - Genoa 1 dts

Se si fosse messo a 4 come stasera nel finale, ti mancavano comunque i centrocampisti per coprire il campo.
Infatti, appena il 433 si è svampato, abbiamo rivisto il solito Genoa.

 
Per un'ora questa sera il Genoa ha coperto tutto il campo.
In parte per merito del modulo, ma solo in parte, perché non è detto che col 352 non lo puoi coprire. Non lo puoi coprire col 352 che faceva Sheva.
 
Certo che il 433 ha ridotto notevolmente le distanze tra i reparti e i giocatori hanno trovato scambi e triangoli molto più motivanti e utili del lancio lungo alla disperata o del passaggio al portiere. Anche la fase difensiva risultava più propositiva, perché c'era sempre un'alternativa vicina su cui scaricare.
Improvvisamente quelli che sanno giocare sono sembrati trasformati e anche i brocchi sono sembrati meno brocchi.
 
Il solito Genoa lo abbiamo rivisto quando si è fatto schiacciare nella propria metà campo e soprattutto quando è entrato Destro, che non ha mai dato tempo alla squadra, già stanca, di salire.
 
Il cambio di modulo aiuta, ma più di tutto aiuta il cambio di mentalità.
Rimane inspiegabile perché non lo abbia fatto contro lo Spezia, quando Hefti e Zinho erano in panca.
Se Sheva leggeva il Muretto, la vinceva e non veniva cacciato. Ma se un mister da 2 mlioni ha bisogno di leggere il Muretto per capire come occupare il campo va comunque cacciato.
 
La prova del cambiamento non consiste nel fatto che alcuni elementi sono apparsi validi. La prova sta nel fatto che i meno validi (Ekuban e Badelj su tutti) sono immediatamente migliorati.
Su Melegoni dico solo che, quando gli spazi sono ben coperti e quando i difensori salgono, chi ha i piedi buoni può giocare senza dover rincorrere palloni per 30 metri, può scambiare e inserirsi, come ha fatto. Io ho notato una certa differenza di qualità rispetto al generosissimo Sturaro.
 
Va anche detto che stasera, tra i nostri, c'erano in campo tre giocatori che a San Siro ci potrebbero giocare stabilmente: Zinho, Semper e in parte Hefti. Peccato che non ci fossero quando serviva che stessero in campo.
Ma anche Vasquez con licenza di stare alto e talora avanzare è stata una gradita sorpresa.
 
Su Semper dico una sola cosa a quelli che vedono solo le parate acrobatiche. In tre/quattro occasioni, su cross che piovevano in area, dava disposizioni e guidava i compagni come deve fare un portiere che vede il gioco: aiutava i difendenti a non scomporsi e ad evitare rinvii da panico.
È chiuso da Sirigu, ma dovrebbe poter giocare di più per non deprimersi e finire col far flanella.
Se c'era Preziosi, domani era già in partenza per Firenze o per Roma sponda fasci. O magari per l'Inghilterra. Teniamocelo.
 
E le due o tre discese di Zinho? Perché prima erano proibite dalla legge?
Mi sa che avrebbe ritrovato voglia e passo anche Hernani, se ci fosse stato.
 
Ultima: se si gioca 433 o 4231 c'è posto anche per Ghiglione, che se ha un terzino dietro e può giocare dalla metà campo in su è un altro giocatore rispetto a quello che deve fare tutta la fascia. Rende se fa l'ala, non se fa il terzino.
 
Concordo con Layos che Sheva doveva ripartire dagli ultimi schieramenti confusamente abbozzati da Ballardini e perfezionarli, invece di ripiegare sulla difesa senza sbocchi.
Dalla prossima si deve giocare per vincere e mettiamo pure in conto la volta che va male e che perderemo 2-6, senza fare drammi. 

Risposta al post di Papillon scritto il 14/01/2022 - 01:25
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto