Re:Re:Sheva

Grazie a te.
"...quando prendi una squadra a campionato in corso, la casa è già in costruzione. Hai un progetto..."
Abbiamo due punti di partenza entrambi assolutamente leciti,ma diversi.
Per me non esisteva alcun progetto (calcisticamente parlando).
Ho scritto,e ribadisco, penso alla proprietà precedente come ad un'anomalia calcistica a livello europeo.
Il non senso,il contrario del calcio,anche quello povero e brutto.
Ed è per questo che intervenire a campionato in corso era e rimane estremamente complesso.
Sarebbe stato molto più semplice intervenire sulllo Spezia,per fare un esempio,squadra scarsa,ma con una fisionomia e ruoli definiti.
Chi deve intervenire su una situazione come la nostra, si prende un bel rischio ed aumenta la probabilità di errori. ma,anche vista da non-tifosi nati negli Stati Uniti o in Germania (Spors), è,al tempo stesso, una sfida affascinante,compresa la permanenza in A che,in questo concordo con te,non è un dettaglio.
Se vogliono investire anche sulla permanenza nella categoria (ed io penso lo vogliano) possiamo ancora farcela.
Ma devono agire come se non ci fosse un ambiente ed una stampa.
Freddamente.
L'improvvisazione che intendo io, è quella di provare a raggiungerla con l'allenatore adatto alle salvezze,con i prestiti alla preziosi,non accettando dei razionali compromessi,ma snaturando la costruzione che è appena iniziata.
Infine, se corrispondesse al vero la differenza di vedute fra Spors e Sheva sugli acquisti e sulla filosofia societaria, forse l'errore maggiore ed importante  compiuto dai 777 sarebbe stato non prendere prima il direttore generale,affinchè fosse poi lui a scegliere l'allenatore.
Se non sono illazioni,può essere.
Però è anche importante (o almeno è già qualcosa) che oggi si parli e si siscuta di Spors e di  Shevchenko e non di Marroccu,Bolchi o Malesani (con tutto il rispetto,naturalmente)!!

Risposta al post di bobot scritto il 10/01/2022 - 17:10
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto