Re:Re:CONFERENZA DI PRESENTAZIONE MISTER SHEVCHENKO

Tutto molto bello, godiamoci il momento e speriamo che un pò di entusiamo porti altri tifosi allo stadio.
Però resta il punto che io posso anche avere tutti gli strumenti di analisi del mondo e tutte le competenze per gestire una squadra ma poi in campo ci vanno quelli di prima e non credo diventeranno fenomeni nottetempo... puoi analizzare quello che ti pare ma non credo ci sia un margine netto di miglioramento su tecnica e tattica.
Non sono un grande ottimista sul fatto che i rientranti da infortuni possano dare chissà quale contributo, primo perché a loro volta non sono fenomeni - anzi - rischi di ritrovarti con abbondanza di giocatori che non ti servono, secondo perché essere disponibili, cioè allenarsi con la squadra non vuol dire poter scendere in campo, cosa che richiede qualche altra settimana di allenamenti, di solito.
Altro discorso la testa. Quello che mi piace molto è il TEAM che c'è dietro, tutta gente che ha masticato calcio ad altissimo livello una vita intera, ha vissuto negli spogliatoi con i più grandi di sempre, questo è un vantaggio enorme perché dovrebbero riuscire a spremere qualcosa in più in termini di concentrazione ed applicazione. Ecco forse la concentrazione e la convinzione sono mancate, sicuramente il contesto non aiutava, tecnico lasciato solo, etc...
In definitiva, se dovessi riassumere questa c.s. l'imperativo è limitare i danni fino al mercato, ed è questa l'unica cosa che bisogna fare, dopodiché a gennaio prendi quei giocatori che ti servono, sfoltisci la rosa e da lì te la giochi sul serio.
Ecco un paio di uscite probabilmente potevano essere più caute, perché da qui al mercato sono questi signori qui che ti devono far fare i punti...

Risposta al post di Zatopek scritto il 10/11/2021 - 16:07
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto