Pestare l'acqua nel mortaio

Autore: 
edoardo777
SQUADRA 6: parte in pressing chiudendo il Venezia nella sua metà campo. Un buon atteggiamento vanificato dalla scarsa qualità di molti giocatori nel gioco stretto e nella finalizzazione. Giudizio positivo perché queste partite in genere si perdono.
 
SIRIGU 7: nel secondo tempo molto presente quando il Venezia cerca il colpaccio e quasi lo ottiene.
CAMBIASO 6,5: tra i più intraprendenti, dalla sua intesa con Sturaro nascono le occasioni del primo tempo. Cala nel finale ma in parte la colpa è di Kallon che gli chiude gli spazi sulla corsia destra.
BIRASCHI 5,5: fa il suo col suo solito miscuglio di energia e ingenuità. Una chiusura decisiva nel secondo tempo, ma tante, troppe palle buttate.
VASQUEZ 6: cerca di orientarsi anche quando viene lasciato solo al centro di una linea a 3 che spesso diventa a 2. Se la cava e sta crescendo in sicurezza.
CRISCITO 6: spostato ad agire più avanti è meno preciso e autoritario del solito. Nel secondo tempo viene saltato due volte in modo troppo facile. Mezzo punto in più per l'impegno.
STURARO 6: sopra il suo non elevato standard. Con Cambiaso riesce a proporsi sulla destra creando i pochi pericoli del primo tempo. 
BADELJ 6: cerca di trovare qualche spiraglio tra le maglie della difesa veneziana, ma più spesso deve gestire il palleggio senza trovare sbocchi.
ROVELLA 6: si fa notare, come sempre, ma come sempre con scarso costrutto. Ha una palla gol nel primo tempo ma non si decide a calciare di sinistro e cincischia. Ha imparato a calciare molto bene fuori le punizioni. Dinamico fino alla fine.
GALDAMES 5,5: abbastanza positivo anche se non ancora disinvolto nell'intesa coi compagni. Non trova la posizione e non sfrutta la sua agilità.
PANDEV 5,5: prestazione nella media ma senza acuti. Sostituito nel secondo tempo.
DESTRO 5,5: negli spazi stretti della difesa veneziana paga in agilità e in fisicità. Si infortuna nel finale.
CAICEDO 5,5: non riesce a dare la zampata nell'area intasata del Venezia. Paga anche la scarsa qualità di chi gli sta intorno.
EKUBAN 5: pochi minuti nei quali non aiuta in modo costruttivo lo sviluppo della manovra. Ha sul piede una delle poche chiare occasioni del secondo tempo ma in pratica la passa a Romero.
TOURÈ 5,5: entra nel momento in cui la squadra ha meno energia e sta perdendo le distanze. Cerca di fare argine a centrocampo e di dare ordine, ma con poco costrutto.
KALLON 5: deleterio, vuole sempre palla tra i piedi e riesce nell'impresa titanica di sembrare più scarso di Sturaro. Intasa la corsia nella quale dovrebbe inserirsi Cambiaso e non supera mai il suo marcatore.
BUKSA sv: entra a sorpresa nel finale al posto di Ekuban ma non riesce a toccare palla.
 
BALLARDINI 5,5: mette in campo una squadra più equilibrata rispetto alle precedenti, con un finto 4312 che diventa 352 e spesso 2521 in fase di possesso. Anche i cambi stavolta hanno un perché, anche se peggiorano le cose. Il guaio è che se tieni in mano il pallino del gioco devi avere qualità in fase di rifinitura e cattiveria sotto porta. Per una volta è logico e propositivo, ma la logica vale poco se nessuno è in grado di liberarsi al limite dell'area e di saltare l'avversario. Però, dai, nessuno schema su calcio d'angolo, ne tiri una dozzina e fai il solletico, loro ne tirano uno e quasi fanno gol. 

Commenti

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo stile preferito per la visualizzazione dei commenti e clicca "Save settings" per attivarlo.

Concordo quasi totalmente nei

Concordo quasi totalmente nei voti ed anche nei giudizi.Unica eccezione Cambiaso che a me oggi proprio non e' piaciuto.

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo stile preferito per la visualizzazione dei commenti e clicca "Save settings" per attivarlo.