Re:Re:Spezia 1 - Genoa 1

Ciao, intanto è sempre un piacere leggerti, e concordo che il discorso Ballardini sia totalmente dipendente da ciò che avviene sopra la sua testa.
Siamo, in tutta evidenza, in un, pericoloso, aggiungo io, regime di ordinaria amministrazione.
Questo ricade certamente sulla gestione, o supervisione, tecnica di tutta la situazione del gruppo squadra.
E una volta sbloccata la situazione ci sarà da capire la reale capienza dei nuovi proprietari.
Perfetto.
Mi viene allora da aggiungere qualche altra riflessione.
Riguardo alla disponibilità degli americani, sia le loro dichiarazioni, che il continuo darsi di gomito, con sorrisi di godimento, tra i cosiddetti beninformati, che poi potrebbero saperne tanta come me, ha creato, mi viene da dire, un primo immediato danno tecnico: parlando di ambizioni di un certo tipo si è subito, come dice Edo, chiarito che il tecnico è un avvicendato che cammina, ma non solo, c'è buona parte della rosa che a questo punto ha già capito che è all'ultima cavalcata, alcuni vanno verso il ritiro, altri verso lo sbolognamento, paradossalmente, se fosse arrivato Scerni potrebbero invece tutti pensare che l'avventura, il bengodi dal loro punto di vista, continua.
E allora, una situazione così, come può essere lasciata a se stessa?
Altra cosa, i nuovi acquisti.
Diciamo che ci possono essere stati conti e favori da saldare da parte del vecchio proprietario, ma non è possibile ipotizzare che certi giocatori non siano stati approvati dalla, al momento oscura, area tecnica americana, e come è possibile, come prima cosa, non tutelare quello che è a tutti gli effetti il primo vero tangibile investimento fatto? Se questi fanno calcio da anni e anni sanno che un giocatore, penso a Tourè e Vazquez tra gli altri, abbandonato nelle grinfie di un allenatore che non lo conosce, e alla gerarchia consolidata nello spogliatoio, non ha alcuna possibilità di rendere, a contatto con la squadra ci deve essere l'uomo che li ha portati.
E chi c'è? Taldo, uomo di Preziosi. Posto che da sempre Preziosi i giocatori li ha abbandonati al Pio fregandosene, e quindi, anche se fossero giocatori di Preziosi, non vedremmo prendere provvedimenti, il dato di fatto è che non li sta prendendo nessuno, e la cosa preoccupa.
In America, quando una franchigia cambia proprietario, e non potrebbe essere altrimenti, in pochissimo tempo cambiano tutto il personale, dai dirigenti al coach, è una prassi, qui sento parlare di Marco Rossi alla vicepresidenza dopo il closing, altro uomo di Preziosi, vedo Taldo a gestire il nulla, vedo Sturaro, Biraschi, addirittura Rovella che non è tuo, e compagnia, sempre privilegiati rispetto ai nuovi innesti.
Vedo, in una situazione non proprio semplice, che non c'è un uomo che sia uno dei nuovi proprietari a contatto con la squadra, ma come, ci fosse da toccare il tempo a qualcuno, o anche solo da mettersi a disposizione di tecnico e giocatori, che senso ha che questi vedano gente che rappresenta chi ha le valigie in mano e nessuno di quelli che comanderanno?
Blasquez non perde una partita, ma nemmeno Beniamino Anselmi le perdeva, come è possibile che anche in questo stallo dettato dall'ordinaria amministrazione non ci sia a contatto diretto, agli allenamenti, a viaggiare col gruppo, uno che rappresenta chi prenderà a breve tutte le decisioni?
Ci sono anomalie che personalmente mi fanno scattare i sensi di ragno Smile

Risposta al post di Namaskàr scritto il 27/10/2021 - 19:24
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto