Re:Genoa 2 - Sassuolo 2

Onestamente è difficile parlare di una partita il cui risultato sembra scorrelato da quelle che sono le evidenze del campo.
Ci provo lo stesso.
Primo tempo.
Si parte con 352 dove però non c'è verso di risolvere l'equivoco Badelj Rovella, e si finisce col 4-3-1-2 con Pandev dietro Ekuban e Destro, una coppia centrale tutta di mancini Vazquez Criscito, un terzino di gamba, Fares, e Biraschi, che potete definire a piacere.
Quello che si vede però va oltre le questioni tattiche, c'è un filo conduttore: la passività, non è da oggi, è la caratteristica di Ballardini, tranne rare volte tipo la mezz'ora a Bergamo l'anno scorso.
Il Genoa è passivo sempre.
Non ho sotto mano i tabellini ma non credo si riesca a resistere più di 15 minuti con le reti inviolate di fronte a qualsiasi squadra meno che decente, figurarsi un Sassuolo a trazione anteriore,
Ma il Genoa è passivo anche dopo aver subito il primo goal.
Ed è passivo anche dopo aver preso il secondo, anche con trequartista e due punte.
Non basta il modulo a dare organizzazione, aggressività, distanze giuste, o saremmo quasi tutti allenatori.
La passività, diciamo più scaltra, e sicuramente più produttiva, c'era anche l'anno scorso, è un elemento di continuità, e aggiungo anche che è molto più facile e performante in uno stadio vuoto.
E poi c'è un'altra costante, il Genoa segna alla prima azione, sempre, senza nessuna avvisaglia, senza segnali di risveglio, improvvisamente fa goal, anche questo c'era l'anno scorso, quest'anno però accade sempre con gli avversari già avanti, spesso ampiamente.
Onestamente non so spiegarmelo, direi culo, ma anche grandissima partecipazione degli avversari, il Sassuolo ad esempio ha pochi punti più di noi, e ha preso due goal da Destro, uno annullato, che non so se li prende la Sestrese.
Ecco, quello che però si vede è il nulla, cambiano moduli come sorteggiati, ma c'è un avversario padrone della partita e del centrocampo e un risultato che premia ampiamente il Genoa, oltre il miracoloso, ed è questo strano e surreale sviluppo che ci tiene in vita.

Secondo tempo.
4-2-4 da o la va o la spacca, direi da esonero, sulla carta, conclamato, soprattutto alla luce di quello che già non si era visto nel primo tempo.
E lì inizia invece un'altra rappresentazione dell'assurdo da entrambe le parti.
Il Genoa, quando è in possesso palla, essendo privo completamente di gioco, lancia solo lungo, finendo perennemente in fuorigioco, quindi autoannullandosi.
Il Sassuolo, di fronte comunque almeno a un certo risveglio caratteriale dei rossoblu, invece di lanciare lungo alla ricerca della sponde di Scamacca, immarcabile dai nostri due centrali, e capace, difendendo palla, di portare continuamente i compagni a uno contro uno mortiferi, che fa? Non cerca mai il centravanti e inizia l'azione dal portiere col solito disimpegno corto e masturbato che non fa altro che agevolare la nostra prima linea, i 4 attaccanti, per un pressing che porta frutti: di fatto il Genoa è pericoloso grazie al possesso del Sassulo, al punto che uno si chiede se esistano ancora allenatori in serie A, sto Dionisi lo è? Boh.
Alla fine, cambi, forze che iniziano a mancare, Genoa che, almeno quello, non molla, arriva un pareggio che, come inerzia, sembra persino giusto anche se, contando le azioni da goal, pare roba da fantascienza.

Onestamente non so più che pensare, sembriamo in questo momento con allenatore vacante, per cui logica direbbe cercarne uno capace di dare solidità, sostanza, compattezza, idee anche elementari, senza pretendere chissà che gioco, perchè ciò che si vede ora è oltre l'immaginabile, ma la prima obiezione è capire se questo allenatore esiste sul mercato e in che forma, traghettatore o qualcosa di più, la seconda obiezione è quasi scaramantica, perchè se il prossimo fosse un Ballardini bis ma privo di quest'aura che riesce a tenere la squadra a galleggiare sul nulla, le partite finiranno archiviate sul 5-0 sotto già nel primo tempo, come già ora meriteremmo.

Risposta al post di Mister No scritto il 17/10/2021 - 16:02
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto