Re:Re:Genoa 3 - Veronamerda 3

Lasciamo perdere i retroscena e cerchiamo di capire quali sono le difficoltà.
 
Si mette l'accento sulla difesa a 3 o a 4, ma è solo un'allucinazione dialettica.
Il problema principale non è la difesa, ma il centrocampo.
Per le caratteristiche dei nostri migliori centrocampisti non si può giocare a due, più un adattato che dovrebbe far danni tra le linee avversarie e invece fa danni a noi.
Con due centrocampisti ti illudi di poter premere e fare la partita, come ieri nei primi minuti, ma appena gli avversari si organizzano, non ti ci raccapezzi più.
 
Quindi partiamo da un dato indiscutibile: si deve giocare con tre centrocampisti.
 
Visto il materiale a disposizione, le alternative sono il 352 e il 4312.
 
In parte capisco la riluttanza di Ballardini, perché il 352, comunque la giri, è più debole dell'anno scorso che già non fu un anno di gloria.
Fares non ha la gamba di Zappacosta e nemmeno la sua qualità.
Davanti non c'è Eldor a legare le due fasi rovesciando il fronte.
 
Ma il 4231 è improponibile, anche se il tentativo di trasformare Kallon in ala destra a Bologna quantitativamente sembrava riuscito, soprattutto in copertura, ma qualitativamente era e rimane ridicolo.
 
È vero che anche il 4312 richiederebbe un trequartista che non c'è. Ma se hai tre centrocampisti che assicurano almeno la parità numerica lì in mezzo, puoi scontare il fatto che la sottopunta sia scarsa ed adattata, si tratti di Hernani, di Buksa, di Pandev nei finali o dello stesso Fares.
Il problema è che, se gli esterni del 352 non sono all'altezza, non lo sono nemmeno i terzini del 4312. Anzi, non ci sono proprio.
 
È quindi evidente che si deve scegliere il minore tra due mali, ma senza prescindere da un centrocampo a 3. Il 4231 è un'illusione pericolosa.
 

Risposta al post di Grifondoro70 scritto il 26/09/2021 - 11:30
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto