Re:Re:Genoa 3 - Veronamerda 3

Nessuno si erge a ruolo di allenatore, si chiede che lo faccia lui
 
Nelle dichiarazioni post partita di ieri, Ballardini ha ribadito quello che in parte aveva anticipato Tuttosport: "Grazie a Preziosi per avermi chiamato più volte, ma non posso nascondere che mi ha sempre reso la vita difficile".
 
Per uno con il suo senso della misura, significa che anche ultimamente era guerra aperta.
E questo può spiegare molte cose.
Per esempio i silenzi stampa incomprensibili delle ultime giornate, che potrebbero non essere solo conseguenza del passaggio di proprietà, ma anche della resa dei conti in atto tra Presidente e Allenatore, con il DS transfuga sullo sfondo.
 
Il motivo del contendere è chiaro.
Ballardini aveva annunciato di voler giocare con difesa a 4 e trequartista (e una rosa ristretta), Preziosi gli ha fatto una rosa sterminata senza i giocatori adatti.
Ed è altrettanto chiaro che Ballardini prova a giocare comunque con lo schema che aveva in mente pur non avendo gli uomini adatti.
 
Anch'io concordo che, con questa rosa, l'unico modulo possibile è il 352 che l'allenatore si sente imposto.
Bisogna capire se Ballardini vuole insistere, per dignità o per ripicca, su questa strada, o se invece era il frutto di una polemica che si esaurisce dopo la vendita e il pensionamento del Presidente.
 
In pratica, se Ballardini è sicuro di non fare più parte del progetto e, perso per perso, preferisce naufragare difendendo le sue idee con ostinazione, oppure se, fuori Preziosi, vuole tornare a far prevalere le ragioni della ragione.
 
Al di fuori di una guerra di trincea, quel che succede è inspiegabile. Soprattutto perché Ballardini ci aveva abituato a un sano empirismo.
Anche se posso capire che possa essersi sentito preso per il culo.
 
 

Risposta al post di Grifondoro70 scritto il 26/09/2021 - 10:02
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto