L'onore delle armi

Io penso che si debba riconoscere, molto onestamente, che il Genoa oggi sta meglio (molto meglio) di come stava quando Preziosi è arrivato al suo capezzale.
Ci sono state tante cose dette e fatte che non ci sono andate giù e non ci andranno mai giù e siamo tutti ben felici che questo capitolo sia chiuso si spera definitivamente.
Questo detto siccome io ho sempre vaticinato una fine ingloriosa per il Genoa, ho sempre pensato che la storia del "cedo solo a gente solida" eccetera fossero tutte stronzate, debbo invece cospargemi il capo di cenere perché sono stato malfidato e ho sbagliato della grossa.
Ripeto, fermi restando i giudizi, non si può non dare atto che il Genoa sia oggi meglio di quello che era 20 anni fa e che il Genoa oggi venga lasciato in buone mani, per lo meno sulla carta.
E questi sono dati di fatto per i quali essere riconoscenti, anche a chi ci sta così profondamente sui coglioni.
Io questo mi sentivo di dirlo e di scriverlo, perché amo dare a Cesare quello che è di Cesare.

Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto