Comunicato

I Grifoni in Rete salutano con sollievo la positiva conclusione della trattativa per la cessione del Genoa CFC. Si conclude, si spera, un lunghissimo percorso rispetto al quale un esito del genere sarebbe già stato ampiamente tardivo un minuto dopo il capolavoro del 2015, con una qualificazione europea guadagnata sul campo e gentilmente consegnata ad altri. 

Noi Grifoni in Rete, nel nostro piccolo, abbiamo orgogliosamente tenuto ferma la barra del nostro timone per un tempo talmente lungo da rendere difficile ricordare quando tutto questo è cominciato. L'ormai ex proprietario ha calpestato troppe volte, e troppo gravemente, la dignità del Genoa e dei Genoani per poter essere anche solo tollerato. È capitato qualche volta di esserci sentiti un po' soli nel sostenere questa posizione, ma non è mai stato motivo di tentennamenti o dubbi. All'orizzonte c'è sempre stata la speranza di vedere chiudersi questa gestione arruffata e arraffona, spesso sguaiata e imbarazzante, lontana anni luce da quello che vorremmo per il Grifone. Non c'è quindi spazio per le recriminazioni: l'importante, se tutto questo non è un'illusione di inizio autunno o l'ennesimo maneggio, è voltare pagina ed almeno sperare di poter guardare al futuro del Genoa con un minimo di fiducia.

È stato lunghissimo, spesso mortificante, ma se non altro ci siamo risparmiati il ventennio.

Adesso sotto con i successori del più persistente proprietario della storia del Genoa: nessuno di noi ha la sfera di cristallo, chissà se faranno bene o no. Questo però è il momento, per i Grifoni in Rete e per tutti quelli che vogliono bene al Genoa, di tirare un lungo sospiro di sollievo.