"La Storia mia assolverà"

All'alba di un nuovo giorno,con l'esercito dei Genoani che entra a Berlino Treptow,non mi pare vero che Enrico Preziosi da Atripalda abbia ceduto il Genoa.
 
Sono curioso come se fossi seduto in Tribunale alla lettura di una sentenza,di leggere le motivazioni che lo hanno portato a cedere,a disfarsi del suo giocattolo più bello e più complicato.
 
Altresi sono curioso di sapere le vere cifre,in quanto se fossero vere quelle che circolano ufficiosamente,dobbiamo riconoscere che il Big Jim Genoa lo ha venduto bene e ci ha pure guadagnato.
 
Senza contare le Plusvalenze sterminate nella Galassia Preziosiana.
 
Io,noi che credevamo che se non avesse mollato,avrebbe passato la mano ai figli,che la Gdf si fosse destata dall'interminabile torpore, oppure un nuovo Tribunale ci avrebbe accolto per sancire ,questa volta in maniera definitiva,la fine del Genoa Cfc.
 
Ed invece per immenso stupore e viva soddisfazione l'ex Mister Toys ha svoltato,per stanchezza o per altre mire non si sa e non si può saperlo,cedendo addirittura tutto il pacchetto azionario,non ad un faccendiere,non ad un prestanome alla Ferrero,non ad emeriti sconosciuti,ma idealmente a un qualcosa che pare sia concreto e solido,malgrado abbia la bandiera a stelle e strisce Smile
 
Anche ieri,ed è questo che non mi spiego,quando la data sembrava effimera e velleitaria,nell'animo dei Genoani c'era scetticismo nel migliore dei casi,incredulità alla notizia delle firme.
 
Enrico Preziosi da Atripala oltre a mantenere il Genoa in Serie A per il suo record storico,dato che abbiamo fatto l'ascensore tra B e C,non si è rilevato ovviamente il Migliore del Dopoguerra,non ci ha portato fior di Campioni e pletore di scarsi,non sarà ricordato come Mister Plusvalenza,nè come lo scopritore di Calciatori,ma come quel Presidente che ci ha prosciugato di qualsiasi emozione,ci ha abolito l'ambizione come se fosse una terra astratta,ha raso al suolo la passione dei tifosi nel suo Regno,ci ha fatto pensare e credere che a noi fosse destinato l'abisso dove ci avrebbe gettato.
Siamo,eravamo diventati come quei pazienti reduci da incidenti in cui le sensibilità motoria non si avvertiva piu, e se li toccavano aprivano solo gli occhi e respiravano con l'aiuto della macchina dell'ossigeno.
 
Eravamo pronti al peggio ,al baratro,ma un barlume di fede e di speranza la avevamo,si intravedeva, ed essa dopo lunghi,estenuanti anni, ci ha fatto rivedere la luce, o quanto meno la via di uscita per un cammino diverso,piu dignitoso e nobile.
 
Quale è alla fine dunque il bilancio di Preziosi al netto del Tribunale di Treviso che non ci accomuna al Napoli,alla Fiorentina,al Torino?
 
Merita le attenuanti generiche per averci ceduto e fatto vivere 15 anni di Serie A,avrà un processo di Norimberga per crimini contro i Genoani,sarà assolto o condananto dalla Storia del Genoa?
 
Chi lo giudicherà, i suoi lacchè e cortigiani o i suoi detrattori o cerchiobottisti?
 
"La Storia mi assolverà",disse Fidel.
 
Chissà cosa dirà Enrico Preziosi da Atripalda provincia di Avellino,quando salirà sul banco degli imputati o sullo scranno dei Presidenti del Club piu Antico d'Italia.
 
Ai posteri l'ardua sentenza.
 
Ianna

Risposta al post di paccia scritto il 23/09/2021 - 07:41
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto