Re:Re:22 Settembre

dei compratori nessuna traccia.
 
Apprezzo il comportamento.
Dopo l'acquisto dovrebbe presentare una specie di piano industriale con gli obbiettivi di massima del loro progetto, non soltanto sul piano sportivo.
Ma non credo che lo faranno.
 
Nomineranno un manager lasciando inizialmente intatta la struttura preziosiana con lo stesso Preziosi in un paio di ruoli chiave.
 
Fino alla cessione, il fondo 777 per noi è come un dio pagano, al quale facciamo pure sacrifici.
 
Ma nel momento stesso in cui diventa proprietario non esiste un consenso a priori. Deve guadagnarselo, il consenso. E per certi versi è più debole di Preziosi.
 
Il valore primario del Genoa sta, oltre che nella sua storia, nella fedeltà dei suoi tifosi, che è una delle più alte d'Italia.
Attraverso l'astensione, l'assenza allo stadio, il rifiuto a comprare gadget, adesso sì che si possono ottenere dei risultati.
Se il tifoso fa sciopero e non tira fuori un euro finché Preziosi rimane nello staff con un ruolo attivo, il nuovo Direttore e la nuova proprietà saranno ben contenti.
Il ritorno allo stadio solo quando Preziosi non ci sarà più potrà essere l'obbiettivo di una battaglia vincente.
 
Poi purtroppo bisognerà fidarsi dei nuovi dirigenti.
Ma ho fiducia che non possano fare peggio.
Preziosi, richiedendo di rimanere rappresentante in Lega, avrà fatto leva sul fatto che lui da solo e attraverso i suoi contatti assicura al Genoa 6 punti decisivi in più (come Perin).
Vediamo di fare i 6 punti in più sul campo.
 
Via Preziosi, cadrà il veto e dovrebbe arrivare San Sogliano. Ho guardato nel calendario, ma non l'ho trovato. Sarà il santo dei non credenti.

Risposta al post di mashiro scritto il 22/09/2021 - 11:59
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto