Re:Re:Juventus 3 - Genoa 2 dts

 
anche il giorno dopo ho l'amaro in bocca e pochi dubbi sul fatto che il turno non lo si voleva passare.
 
Forse sarebbe meglio dire: non lo si doveva passare.
 
Ci ho riflettuto molto sulle "stranezze" di Ballardini nella scelta della formazione e nei cambi.
L'unica risposta che mi sono dato è che si è trattato di un messaggio. Indirizzato a chi non so con esattezza. Forse a Preziosi, forse al sistema.
 
Sapendo o sospettando che l'esito era scritto, Ballardini ha voluto perculare i vincitori designati.
Metto le riserve e le riserve delle riserve, oltre tutto fuori ruolo, non sostituisco i più scarsi e gli spompati, e se mi va bene vi porto ai supplementari e se mi va meglio vi porto ai rigori prima di obbligare Radovanovic a sbagliare il decisivo.
 
È l'unica spiegazione.
Nel primo tempo c'era la difesa schierata in area e tra loro e il centrocampo 20 metri deserti nei quali le mezze punte e i centrocampisti juventini prendevano la rincorsa per proiettarsi verso l'area e scambiare uno-due senza contrasto.
Dalla tv si sentiva Ballardini sgolarsi per alzare la linea e soprattutto chiedere a Cziborra di agire dalla metà campo juventina in su, come un'ala.
Non era l'atteggiamento dell'allenatore che vuole perdere o a cui non frega niente.
 
Infatti nell'intervallo aggiusta le distanze.
Ma non toglie nessuno.
 
Sinceramente, Goldaniga monumento in marcatura, ma con la palla tra i piedi una sciagura totale. Cziborra generoso e stoico, ma tre volte ha avuto palla in profondità sulla corsa e mai ha crossato di prima intenzione: stop, occhiata e intanto gli avversari si sono piazzati. Melegoni ha fatto un gran bel gol tirando indisturbato, come nei riscaldamenti prepartita, ma in fase di contenimento sembrava il trecciolino domenica scorsa: mai un contrasto vinto, mai posizionato giusto col corpo. Piaca si è visto per il tiro sulla traversa, per il resto talmente assente che fino a quel momento pensavo non fosse rientrato dopo l'intervallo e che mi ero perso la sostituzione.
Osservo per inciso che Dombrovanu ha cominciato da brividi, poi si è ripreso. Non so se i suoi limiti difensivi sono strutturali, ma ha avuto il piede per lanciare due volte Cziborra in profindità, cosa che altri non ci hanno provato o hanno ciccato.
 
Ballardini decide di sostituire lui, anziché Piaca desaparecido o Lerager in ginocchio e rimescola i ruoli in modo totalmente stravagante. Poi inserisce Males, che in vita sua ha fatto solo la prima o la seconda punta centrale, e gli fa fare qualcosa che non si capisce se era il trequartista di sinistra (con Piaca trequartista di destra o di vai dove vuoi tanto non conti) o la mezzala, visto che agiva esattamente sulle mattonelle di Melegoni. Il quale non sembrava il più stanco, quindi credo che sia stato tolto per provocazione (vedi? ti tolgo quello che ti ha fatto gol).
E proseguiamo con il trecciolino al posto dell'altro che aveva fatto gol.
 
A questo punto Pirlo lo ha guardato come per dire: mi prendi per il culo?
 
Si, caro, il messaggio era quello.
Gioco con le riserve delle riserve e lascio in campo quelli in riserva di energie.
DOVETE vincere?
Fatelo, ma io non vi do alibi.
Alla fine credo che i tribunisti, i primavera e gli scoppiati lasciati in campo fossero il suo messaggio, i suoi Boselli.
Pura provocazione.
 
Per inciso. Il nostro Portanova, facendo la giusta esperienza, col tempo ha le potenzialità per emergere quasi al livello di Sturaro acciaccato. Lo Sturaro di ritorno dalla Juve, per intenderci.
Davvero un rinforzo indispensabile, un'ottima alternativa a Brlek.

Risposta al post di Enzo65 scritto il 14/01/2021 - 11:00
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto