Oltre il recupero

Autore: 
layos

Marchetti 5: l'unica cosa per la quale lo si nota è un'uscita improvvida su Vlaovic, per il resto non tocca palla. E meno male. Si rompe ed esce.

Paleari 6: subentra e fa il suo, senza mai aver bisogno di fare grandi parate. Un rinvio sbagliato genera il goal poi annullato.

Goldaniga 6,5: meglio da terzino che da centrale, ma forse perché il suo riscontro è Ghiglione, il peggiore in campo.

Zapata 6: fino a che resta in campo bene, ma poi si rompe, l'ennesimo infortunio di quest'anno.

Bani 6: non demerita, anche se sull'azione finale la palla deve finire negli spalti.

Masiello 6: qualche pasticcio ma molti ottimi anticipi e disimpegni.

Pellegrini 5,5: qualche buona cosa, ma troppo discontinuo e non impeccabile in chiusura.

Sturaro 5,5: è un giocatore mediocre, ma per lo meno corre sempre e picchia tutti.

Lerager 5,5: la sua sceneggiata sul goal di Bonaventura ci regala probabilmente un punto insperato, perché se quel goal fosse stato convalidato, non avremmo pareggiato nemmeno col campo in discesa. Per il resto poca qualità e discreta quantità.

Radovanovic 5: a parte abbattere Castrovilli al primo minuto e costringerlo poco dopo ad uscire non si nota per nessuna cosa, sta davanti alla difesa a fare il frangiflutti, ma l'unico gioco che facciamo, con i suoi piedi di marmo, è il calcio lungo a cercare Scamacca.

Shomurodov 5: non gli riesce mai mezza giocata, non imbrocca un dribbling non difende una palla. Il fatto che giochi lui che è di proprietà al posto di Pjaca che è in prestito può essere solo spiegato col fatto che qualcuno si dovrà pur vendere per mandare avanti la baracca.

Scamacca 5,5: fa la guerra come può, mal assistito dal compagno di reparto, lotta col fisico, ma non la sua miglior partita.

Ghiglione 4,5: non ne imbrocca una manco per sbaglio. 

Pjaca 7: è discontinuo ma è talento cristallino. In venti minuti regala un goal che è una perla assoluta e un assist vanificato da Destro.-

Destro 6: mezzo voto in meno per non averla chiusa, ma il suo ingresso ha coinciso con la svolta del secondo tempo in cui la Fiorentina stava iniziando a chiuderci. Suo l'assist del vantaggio con palla recuperata.

Berhami 6: entra per metterci esperienza e corsa, si nota per qualche fallo inutile di troppo. Uno avrebbe potuto costarci il goal del vantaggio, per fortuna è stato sufficientemente lieve da non far scattare il Var.

Maran 5: avrà mille attenuanti ma siamo alla giornata numero dieci e al momento ha vinto una sola partita in casa contro l'ultima in classifica, che punti ne ha la miseria di due. Adesso ci aspettano due partite proibitive. I punti sarebbero stati da fare in casa con Parma e Torino e invece abbiamo preso due brutte sconfitte. Ora la classifica si fa torrida e saranno cazzi dell'ennesimo allenatore che gli subentrerà.

 

 

 

 

 

Commenti

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo stile preferito per la visualizzazione dei commenti e clicca "Save settings" per attivarlo.

Senza andare a sfrucugliare

Senza andare a sfrucugliare sui mezzi voti in piu' o in meno che ci differenziano in comune abbiamo l'aver visto Ghiglione come peggiore in campo .

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo stile preferito per la visualizzazione dei commenti e clicca "Save settings" per attivarlo.