VERGOGNA.

Autore: 
mashiro

Incommentabili.Ingiudicabili.Inguardabili.

Commenti

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo stile preferito per la visualizzazione dei commenti e clicca "Save settings" per attivarlo.

Aggiungerei indegni! Ora

Aggiungerei indegni!
Ora però, se farsa sarà, non vorrei che passasse come l'unica... perché di partite "strane" questo finale di campionato ne ha regalate tante a partire da quelle giocate dall'Udinese...

Era gia' tutto previsto...

come cantava Riccardo Cocciante. Se non mollava il Lecce noi non saremmo stati in grado di salvarci da soli. E cosi' e' stato. Non ho visto la partita, ho optato per qualche ora di sonno in piu' che fa bene alla salute, certo meglio di prestazioni tossiche come quelle a cui, a prescindere dal risultato finale, siamo stati costretti a sorbirci quest'anno. Diciannove, dico diciannove sperando questa sia stata l'ultima, sconfitte su 38 partite. Un record negativo cosi' deprimente che credo poche squadre siano state in grado di eguagliare o peggio superare. Ieri, pur non avendo seguito entrambi gli incontri, non ho problemi a ritenere che a partite invertite avremmo perso comunque, magari il Lecce non avrebbe vinto, ma noi avremmo rimediato una figuraccia simile a quella con il Sassuolo forse solo con un passivo piu' piccolo. Domenica arriva il Verona, inutile discuisire su generi e amici vari. Questa squadra non ha i mezzi per vincere a meno di episodi casuali e fortuiti, anche se l'avversario non pone alcuna resistenza. Mancuso (14) e Lapadula (10) hanno segnato insieme piu' della meta' dei goal fatti dal Genoa. Lapadula, che noi non vorremmo neppure in fotografia ha segnato dieci volte di piu' del nostro dream team di punteros (Pinamonti, Favilli e Destro). Mi rimane piu' facile sperare in un calo fisico e nervoso dei salentini dopo aver tirato con la stessa formazione per tutta la fase post lockdown e nella sportivita' dei parmensi, come speravo accadesse contro l'Udinese. Al di la' delle evidenti lacune tecnico tattiche, questa squadra soffre di un deficit caratteriale disarmante che le impedisce di impostare la partita sui binari a lei piu' favorevoli. Al massimo assistiamo a brevi fiammate che se non portano vantaggio grazie ad episodi spesso slegati dalla logica della partita si esauriscono nel giro di pochi minuti. Ho deciso di non guardare la partita di domenica prossima, questa dirigenza ha ormai messo in seria difficolta' il mio senso di genoanita'. Sono lontani i tempi in cui salivo sul tetto di casa a montare una rudimentale antenna per ascoltare a tarda sera "Tutto il calcio minuto per minuto" in onde corte con sottofondo di musiche e canzoni in Telogu. Non ho intenzione di trascorrere la notte in bianco pregando per un rigore dal VAR o qualche carambola tra le gambe avversarie. Scopriro' quale sara' il nostro futuro campionato la mattina successiva. Anche nella migliore delle ipotesi, non avro' nessun motivo per gioire, almeno fino a quando "il miglior presidente del dopoguerra" restera' ad abusare della nostra passione...
FORZA GRIFONE

L'unica cosa che ho visto di

L'unica cosa che ho visto di calcio stasera ( ai risultati davo un occhiata su internet ogni tanto, già prevedevo questi esiti) è stata l'intervista di Juric a sky , se non era di facciata e non mi sembrava di facciata conoscendo il personaggio possiamo salutare la serie A già stasera, genero o non genero.

Dichiarazioni nella norma...

Dichiarazioni nella norma... Poi se non tiri in porta non è colpa di Juric

L' ACG sta x fare uscire un

L' ACG sta x fare uscire un comunicato, nel quale si chiede di dar tutto x la maglia.e disappunti vari sulla gestione societaria

Ridicoli

E dopo l'eventuale salvezza mi raccomando, organizzino di corsa una capillare campagna abbonamenti club dopo club

Gli stessi che dopo un inizio

Gli stessi che dopo un inizio di campionato decente "smarcandosi" dagli altri hanno rimesso gli striscioni allo stadio.
Siamo in pochi che non ci meriteremmo la B ,davvero in pochi.

E' la cosa più orribile che abbia visto in vita mia

Sono Genoano da 70 anni, e un simile disfacimento tecnico e morale lo ricordo solo nel 1969/70 quando andammo in C senza tentare la minima reazione sul campo.
Per come è stato affrontato questo impegno decisivo, il Genoa merita di retrocedere.
Lasciate perdere arbitri, sfiga e pandemia.
Era dai tempi del Pizzighettone che non vedevo giocare così male, senza idee e senza la grinta della disperazione.
Probabilmente ci salveremo, ma oso affermare che non sarà giusto, perché la qualità mostrata dalla nostra squadra è la peggiore del campionato, ben inferiore a Lecce, Spal e anche Brescia.
Un Genoa spaventoso, e non si può evitare di riflettere sugli stipendi che questo sistema vergognoso assegna a dei privilegiati che danno calci a un pallone.
Preziosi è un capocomico (anche in senso letterale) che ingaggia tutto ciò che non costa, e che quindi non ha il bollino della garanzia su cui rivalersi.
Gli attori ignorano il copione, non ricordano le battute, e il suggeritore è un balbuziente che manda fuori tempo tutta la compagnia.
L’avevo scritto qualche settimana fa, devo dire senza aver raccolto molta considerazione: ci salveremo, forse, perché non s’è mai visto un genero che fa retrocedere un suocero con l’acqua alla gola, e se così sarà avremo toccato il fondo dell’inferno, quello che avvolge i fraudolenti tra lingue di fiamma.
Alè Genoa, cerca di sopravvivere.

Lo scorso anno, a questo

Lo scorso anno, a questo punto del campionato, si dibatteva se fosse stato meglio retrocedere oppure salvarsi.
Le opinioni, che non scendono in campo, erano le più diverse.
Personalmente ritenevo fosse meglio salvarsi.
Quest’anno no, quest’anno penso che la retrocessione ce la meritiamo, anche per inerzia per giunta, ma perché abbiamo giocato uno dei campionati più ridicoli della nostra storia.
Abbiamo toccato la comicità calcistica.
Dal sig presidente all’ultimo dei giocatori.
Non mi interessa il parere degli altri, non mi interessa la vulgata dei media nazionali o locali, non mi interessano le torte e i salatini.
Me ne batto il belino delle redenzioni o delle colpe da espiare.
Il primo passo inevitabile per toglierci dalle balle sta sciagura di proprietario è la B.
Il secondo, saranno i libri in tribunale.
Altra strada non c’è.

Nemesis

Me lo auguro Massimo che sarà cosi per volontà familiare.
Ti ricordo solo che noi siamo espertissimi e bravissimi ad essere i primi,nell'aver una società che fa trading,che cambia 105 giocatori,che si qualifica in Europa senza licenza e che è tra le squadre che ha cambiato piu giocatori al mondo.
E chi ne ha piu ne metta.
Questa è la mia paura:
l'ennesimo record negativo.
Ianna

mah

Considera che tutti i quotidiani sportivi parleranno del genero, di Juric, dei vari altri genoani a Verona, il Lecce cavalcherà l'onda e sicuramente dell'atteggiamento del Parma non fregherà a nessuno.

Flaviooooo

Non dimenticare cosa abbiamo visto in questi anni, farse grottesche, recite smaccate, scandali al sole, e senza che nessuno abbia potuto intervenire.
L'unico caso di pentola scoperchiata è quella di Preziosi con il Venezia, tanto per dire.
Quindi non mi farei scrupoli su questo, benchè mi provochi conati di vomito.

quello sì

Mi sa che l'anno prossimo dobbiamo restituire anche un derby, ma dico solo che stavolta potrebbe dover essere troppo eclatante, troppe commistioni per far finta di nulla, e con un Genoa troppo imbarazzante.
Il portiere del Cagliari che mette la barriera lontano un metro dal suo palo richiede comunque un Jankovic che tiri forte in quello spazio rimasto prendendo la porta, e poi avere quella minima finta solidità da rendere credibile il nulla creato dagli avversari, altrimenti diventa come quel doria Palermo in cui i siciliani, alla quarta volta soli contro il portiere, non hanno potuto far altro che segnare. 

Dipende se al suocero

Dipende se al suocero conviene davvero che restiamo in A o magari gli conviene di piu' che andiamo in B . Chi lo sa ,in Preziolandia tutto e' possibile.

Stiamo attenti a parlare di

Stiamo attenti a parlare di torte e di torti.
Per quel che ho visto, l'Udinese ha segnato poi ha fatto quello che avremmo fatto anche noi, nella sua situazione, vale a dire: ho fatto il mio, da adesso mi difenso soltanto, tocca a te.
 
Il Sassuolo ha fatto uguale, a parte il gol di quel simpaticone di Berardi che raddoppiava lo svantaggio. Ma c'era tutto un tempo a disposizione e già poco dopo avevamo avuto la palla del 2-1 se solo Pandev provava a calciarla in porta.
All'inizio del secondo tempo ci hanno lasciato giocare e non è colpa loro se Pinamonti non segna neanche a porta vuota, Pandev non è Palacio, Criscito ciabatta tanto per ciabattare e tutti gli altri sono assi nel curling.
Poi si sono stufati, ci hanno fatto il terzo, il quarto e il quinto. E hanno fatto bene.
 
Nel primo tempo i nostri non hanno mai dato battaglia e minacciato le gambe degli avversari. Il Lecce, pur con le stampelle, lo ha fatto.
L'idea era mettersi lì a culo aperto e sperare solo che il Lecce non vincesse. Un atteggiamento molto preziosiano. Spero solo che il Migliore in tribuna, quando reiterava espressioni schifate, stesse guardandosi allo specchio. Perché questa squadra senza cuore, senza piedi e senza coglioni è sua e lo rispecchia degnamente.
 
Ma allora tanto valeva mettere in campo i più grami, tirare alle caviglie e risparmiare i migliori.
Nicola non è un tattico raffinato, ma in questa circostanza non è nemmeno stato coerente.
Se hai la faccia di bronzo di riproporre Biraschi, cosa cazzo c'entra mettere Pandev?
Lascialo riposare al mare.
Con Biraschi la difesa a destra sembrava da calcio femminile (con tutto il rispetto) e Traoré ha fatto e disfatto. Non solo lui, ma tutti quelli che passavano da quelle parti.
Dalla formazione non si capiva se voleva giocarsela o risparmiare energie.
 
Ora tutti a sperare nel genero. Il quale conosce Preziosi meglio di noi e probabilmente non vede l'ora di metterglielo nel culo.
Non rimane che aspettare di vedere se il grande cuore rossoblu partorisce un altro portiere che segna di schiena o se cade dal cielo un altro rigore decisivo al 97mo.
 
A parte che il risultato è ingiusto.
Se Maresca ci dava 5 rigori a favore potevamo rischiare di pareggiarla.

Edo

La differenza sta nel fatto che a inizio partita l'Udinese sapeva che facendo punti avrebbe mandato il Lecce in B, quindi ne ha giocata una del tipo "non legatevela al dito, noi non vi ci mandiamo", il Sassuolo sapeva invece che anche vincendo non avrebbe condannato il Genoa, quindi ha giocato una partita da "forza su, giochiamo a darle e a prenderle, un bel risultato ricco di goal così Caputo arriva a 20", era pronto per un bel 3-3 o roba simile solo che dall'altra parte ha trovato il nulla, come ho scritto anch'io, dopo il 2-0 ha aspettato pazientemente che rientrassimo in partita ma ci ha trovato con l'encefalogramma piatto.
Dalla prossima invece sia Verona che Parma sapranno benissimo di poter diventare carnefici e odiati, vedremo cosa succederà.
Certo che nessuno ha pensato una cosa, se foste il presidente del Verona, e il confermato Juric, l'anno prossimo in serie A vorreste incontrare il Genoa o garantirvi, col Lecce che andrà giù a piombo, più possibilità di salvezza?
Se salvano il Genoa finisce che l'anno prossimo insieme a Crotone e Benevento rischiano di finirci loro.
Speriamo si sentano molto forti in prospettiva.

Speriamo in bene

Ho seguito il secondo tempo di Udinese-Lecce (il Genoa no, perché ero convinto che non ce l'avrebbe fatta-e così è stato, purtroppo!).
Ebbene, giuro che non ho mai visto una partita così "combinata" ( a parte il "biscotto di Svezia-Danimarca).
L'Udinese ha lasciato campo libero al Lecce. Che,infatti, ha segnato.
E cosa mi dite di Lasagna?
Non voglio "regali" dal Verona. Juric ce la metterà tutta. E' giusto, bisogna essere sportivi. L'Udinese non lo è stata, speriamo lo sia il Parma.
Poi, è chiaro, una squadra come la nostra attuale è indegna. E non aggiungo altro, perché voglio troppo bene al Genoa.

dalle espressioni di stasera

per me si vuole salvare, già all'inizio su un fallo idiota di Romero sulla fascia con avversario girato ha detto "come cazzo si fa a fare un fallo così", e poi c'è stato il conato di vomito su uno stop lisciato da Biraschi sulla linea laterale dopo scambi da terza categoria.
La A per lui è fondamentale.
E il covid se non altro gli ha consentito di vedersi le partite dal vivo e toccare con mano, prima secondo me non le guardava neppure.

...

Stai pensando al paracadute?
Io credo che a Preziosi convenga comunque la serie A, per i suoi traffici e per la ribalta che comunque gli piace.
In A gli basterà accalappiare 2 nomi credibili, e 15000 creduloni li troverà sempre.
In B invece, sarà sufficiente la promessa giurata con il sangue che la cadetteria durerà solo un anno.
E allora forse tu, e anch'io, torneremo allo stadio a fremere con i derbi di Spezia e Entella Sad

Evvai almeno avro' Massimo

Evvai almeno avro' Massimo che mi fara' compagnia Smile

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo stile preferito per la visualizzazione dei commenti e clicca "Save settings" per attivarlo.