Meteoriti su Marassi

Autore: 
Ianna

Il Football si sa non è una scienza esatta e il Genoa che ne è una costola deviata,lo sa fin troppo bene.
Il Genoa targato Davide Nicola,il proprio dovere ieri e oggi la sua linea la sta dando anche con una certa regolarità e assiduità.
Ma le varianti nel Calcio sono sempre dietro l'angolo e sembrano meteoriti pronte per schiantarsi sulla realtà.
Ed infatti dopo la sofferta ma meritata vittoria odierna,piu che i nostri tre importanti punti,giunge come una mazzata sul collo,l'inatteso successo del Lecce,non nuovo a storici exploit,che quasi vanifica il successo del Grifone odierno.
Il clichet e l'impostazione del Genoa di Nicola è ormai chiara a tutti:
Giocare di squadra,abbandonare gli individalismi,stare coperti e sfruttare le occaioni che capitano.
Ed oggi il Genoa anche con un piglio diverso,meno attendista,piu propositivo specie nel primo tempo, è riuscito nell'impresa non facile di battere un Cagliari che seppur non vinceva da due mesi, è sempre un osso duro da affrontare e da sconfiggere,con due giocatori Naingollan e Joao Pedro ,sopra la media.
E proprio loro due,come un meteorite andato a vuoto, alla fine sull'ultima azione della partita hanno sfiorato il gol del pari,prima con una traversa su punizione e poi sulla ribattuta da 5 metri ,di testa non è riuscito a colpire di testa sopra la trasversale.
Sarebbe stata una beffa perche Perin ha svolto quasi un lavoro di normale amministrazione,mentre Cragno nel secondo tempo ha compiuto due miracoli,uno su Sanabria e l'altro su Pandev.
Le famose varianti appliate al calcio,hanno messo in campo nel primo tempo proprio il macedone che entrato per un infortunio muscolare a Ghiglione,alla prima palla ricevuta e dopo 5 minuti dal suo ingresso,ha effettuato un tiro cross tagliente, il quale ha attraversato l'area  senza incontrare nessuna deviazione di attaccanti e difensori.
Vantaggio giusto che il Genoa ha difeso con discreto ordine fino a quando il fiato ha retto a Sturaro,fino all'uscita di Shone per infortunio e soprattutto fino a quando la squadra rossoblù ha tenuto palla,ha accorciato le distanze tra centrocampo e attacco,non è andato in sofferenza per rifugiarsi nei deleteri lanci lunghi.
Pandev ,ormai Nonno Goran,resta aldilà del gol l'unico con i piedi buoni,l'unico che sa stoppare un pallone in Serie A,il solo che ha una mezza visione del gioco , è diventato quasi imprenscindibile da questo Genoa.
Infatti il primo meteorite sceso su Marassi,ha messo Ko Ghiglione,appena prima che lo stesso si divorasse un gol facile facile su errore di Pellegrini,facendolo entrare e segnare quasi subito.
Non male anche l'impegno ,la corsa di Pinamonti, il quale pur non sapendo cosa sia stoppare un pallone,non si può dire che abbia demeritato fino a quando è stato in campo.
Genoa che quindi incamera il quinto punto di fila e se non fosse stato per quella sciaugurata sconfitta con la Roma,il bottino sarebbe più cospicuo.
Nota di merito all'allenatore che non mette il danese per un terzino ma Pandev e dopo fai cambi giusti e viene premiato alla fine.
Nicola subentrato all'inutile e presuntoso Motta,la ha messo subito sul piano piu consono a quello che si ritova,facendo affidamento sulla vecchia guardia del Grifone,rinsavendo vetusti dettami ideologici quasi abbandonati e soprattutto scegliendo e mettendo gli uomini giusti al posto giusto.
 
Che poi la meteorite di Napoli e quella di Joao Pedro abbiano sfiorato la Terra,non scalfisce il lavoro,l'abnegazione della squadra che da stasera ha la consapevolezza che il traguardo seppur difficile e lontano può essere ancora raggiunto.
Ianna  

Commenti

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo stile preferito per la visualizzazione dei commenti e clicca "Save settings" per attivarlo.

Quella su T.M. te la potevi

Quella su T.M. te la potevi risparmiare.Non e' da te allinearti e confonderti con il populismo becero un tanto al chilo.
Ciao guaglio' Smile

Nessun allineamento Marco

Nessun allineamento Marco perche come sai io sono fermo ai tempi del Comecon:-)
Ricordo che scrissi un post ritico su Tm una ora dopo la sua assunzione.
Non lo feci manco arrivare:-)
Spiego i due aggettivi usati:
Presuntuoso perche rendendosi conto del materiale a disposizione non li ha mai messi in condizione di giocare nelle loro migliori condizioni  e secondo le loro caratteristiche.
Non ha mai cambiato un modulo in base a loro,ma solo in base alle sue idee.
E la sconfitta indecente contro l'Inter fu il top dei top.
Inutile perche a conti fatti,il suo interregno ha prodotto poco in termini di punti e di genoanità,quello che a quanto pare Nicola sta producendo.
Motta mi  è simpatico come a tutti e credo che la pubblicità e il debutto se lo è fatto e lo vedremo con curiosità altrove.
Che poi abbia pure rinunciato ai soldi depone in suo grande onore.
Ma noje c'amma salvà:-)
Ianna
 

L''Inter no dai ,l'Inter no.

L''Inter no dai Smile ,l'Inter no.

analisi precisa e corretta un

analisi precisa e corretta
un saluto
Piero e famiglia

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo stile preferito per la visualizzazione dei commenti e clicca "Save settings" per attivarlo.