Re:Re:Servi mediatici ,veline societarie e ignoranza calcistica

Se il 75 del tuo nick rivela l'anno di nascita, direi che rispetto ai "nostri" tempi il calcio è un bel po' cambiato.
"il tersin faccia il tersin" che predicavano i Trapattoni e Burnich dei tempi d'oro ormai è stato sovrastato dagli eventi (bene o male che questo sia, non sta a me giudicare).
L'eliminazione del retropassaggio per scaricare la pressione avversaria ha reso il calcio forsennato, un difensore con la palla nei piedi è attaccabile e quindi da un lato alcune squadre tentano l'aggressione feroce in alto per recuperare la palla vicino alla porta avversaria, dall'altro invece ci sono squadre che sanno che, con l'obbligo di palleggaire, se riesci a tenere tu la palla, da un lato gli avversari li scoppi e in ogni caso cerchi di crearti le condizioni per nuocere in avanti.
Col Torino non è successo niente di diverso, primo tempo di hanno asfissiato, nel secondo erano bolliti, e senza quel somaro di Sturaro che ha regalato palla, calcio d'angolo e uomo in mezzo all'area, non ti avrebbero segnato manco con le mani. Non ti recuperavano più messo pallone ed erano sempre in ritardo sulla palla.
Mi piace il tiki-taqua? No, mi fa schifo al cazzo. Però non so come dire, se prendi un allenatore che tiene la palla, devi fargli um mercato di fraseggiatori e non di solisti (quindi è ovvio che non vuole ne Tankovic ne Ben Harfa) e dargli il tempo che il suo tipo di calcio attechisca nella squadra anche al costo di qualche passaggio a vuoto.
Se poi vuoi un risultatista pane e salame, poi non ti lamentare, come faceva Preziosi con Ballardini, che giochiamo di merda. 

Risposta al post di GrifonRoma75 scritto il 03/12/2019 - 15:09
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto