Rosso di sera

Autore: 
GiRRed

Radu: 6 Una media fra due parate al limite del prodigioso e un'incertezza grave su tiro da distante che non ci è costata il goal per pura coincidenza e la pessima abitudine di restare inchiodato sulla linea di porta come in occasione del goal di Petagna.
Biraschi: 7 un muro invalicabile, gli unici pericoli arrivano da calcio da fermo. Quando nel secondo tempo Prandelli irrobstisce la difesa sostanzialmente non corriamo più pericoli.
Romero 7: che grande scoperta questo ragazzo, Attento, grintoso, forte fisicamente. Qualche esuberanza eccessiva, ma è un '98. Sarò forse l'unico retaggio positivo dell'esperienza Juric.
Criscito n.g.: un rosso assurdo per un fallo da ammonizione al 10° del primo tempo. Sbaglia uno stop che potrebbe dare il la ad una ripartenza e lo ferma come si deve fare, con un fallo tattico. Non c'è nessuna violenza ne intenzione di fare male, la tacchettata è sui parastinchi. 

Pereira 5: evanescente in attacco e trasparente in fase difensiva. Ci accorgiamo di lui quando esce perché finalmente entra uno che ci mette la garra.
Lazovic 5,5: è adattato a sinistra e fa quel che può, l'avversario è di quelli tosti, anche sul piano della corsa, non la sua migliore partita
Veloso 5: partita pessima, già non è che di solito brilli per dinamismo o per dare fluidità nel gioco, la convivenza con Sandro è a dir poco problematica. Speriamo che Prandelli non insista. Prende il solito giallo d'ordinanza.
Sandro 5,5: resta inspiegabilmente in campo fino alla fine, ma gioca una partita disordinata e poco incisiva, migliora quando esce Veloso.
Hiljiemark 6,5: l'unico che si salva nel naufragio del centrocampo titolare, corsa, botte e qualche incursione pericolosa.
Kouame 6,5: male il primo tempo, perde molti palloni e non sembra il solito incontenibile uragano. Cresce alla distanza, sua l'occasione più nitidita per il colpaccio.
Piatek 6,5: Si batte come un leone, ma viene servito poco e male. Però timbra e sale di nuovo da solo in testa alla classifica cannonieri.
Rolon 7: il migliore del centrocampo quando entra, cambia faccia alla squadra, consente con il contenimento e la verticalizzazione di ribaltare l'azione e mettere qualche apprensione alla difesa spallina. Inspiegabile il fatto che sia stato ostracizzato fino ad ora, considerando le prestazioni di Veloso e Sandro.
Gunther 6: entra col piglio giusto e chiude la falla dal lato di Pereira. Dopo un primo tempo a ballare come scimmiette se nel secondo tempo Radu non deve praticamente fare parate lo si deve anche a lui.
Zukanovic s.v. entra per Sandro infortunato a tempo scaduto.
Prandelli n.g.: due giorni per preparare una partita sarebbero pochi in condizioni normali, figurarsi se lo spartito tattico viene sparigliato dall'arbitro dopo 10 minuti con un rosso assurdo. Speriamo di vedere il suo lavoro nelle prossime partite.