Aprile 2019

Libera nos a malo

Autore: 
tidon grifo

Partita di fine stagione fra Spal e Genoa, col Genoa che ha ancora la paura della serie B, ma le due squadre non si fanno male e pareggiano
Ciò che interessa fondamentalmente a noi genoani è una battaglia fuori dal campo, è liberarci dal male assoluto che risponde al nome di Enrico Preziosi.
Solo questo ci interessa
Non sarà per nulla facile temiamo, dobbiamo provarci a tutti i costi, a costo di qualsiasi sacrificio
E’ la nostra battaglia più importante degli ultimi anni e lui è uno dei presidenti di calcio più ripugnanti della storia del calcio
Venendo a oggi si c’è stata una partita a Ferrara.

Triplice Vittoria

Autore: 
Ianna

Come nella migliore tradizione Genoana,da stasera vigilia di una Serenissima Pasqua,sta andando in scena il Melodramma Genoa.
Per non farsi mancare nulla al suo presente e al tetro futuro che lo aspetta a tutti i livelli,Il Genoa DP,si regala una "tonificante "sconfitta casalinga contro un Toro per nulla trascendentale,niente affatto insuperabile,che ha giocato a 10 all'ora e ha sfruttato su gentile concessione di un osceno Veloso,un contropiede rugbistico finalizzato da Ansaldi fino ad allora autore di passeggiata primaverile modello Anita Garibaldi a Nervi.
Il Genoa di Prandelli, è un connubio di nervi tesi e piedi storti,la peggior miscela per chi deve salvarsi,per tirarsi fuori dalla zona calda,che se non avesse visto la vittoria della Spal ad Empoli e anche il pari del Sassuolo a Udine,avrebbe messo il Grifone con entrambi i piedi nella Rumenta.
Ma oggi è stata soprattutto la sconfitta dei tifosi, di coloro,pochi ma nemmeno pochissimi che nel giorno in cui c'era da contestare la vile Presidenza,hanno deciso con la scusa di essere loro i "Veri Genoani",con la patetica attenuante di "essere al fianco della Squadra" ,di entrare allo Stadio, di timbrare il cartellino,di non perdere il posto sugli spalti e con la loro odierna presenza di essere in pratica al fianco di chi ci ha portato allo sconguasso,ad una contestazione dura e soprattutto alla inevitabile divisione tra di noi.

L'Aventino della Nord

Autore: 
layos

 

Un derby squallido come preziosi

Autore: 
tidon grifo

Quando si arriva al derby e le due squadre in fondo si giocano ben poco si cominciano a fare due conti, conti che non sono contabilità ma la croce di passione o scoramento che decide i destini calcistici di una città
Enrico preziosi però è riuscito anche nell’impresa di plastificare il derby, di confezionarlo male, di renderlo sempre appannato dal fatto che ci presentiamo con una squadra martoriata dalla sua gestione e dalla sua indigestione di odio verso di noi.
E nonostante questo è sempre un derby, la nord fa sempre coreografie bellissime e tutti i genoani incitano e cantano.
Ci presentiamo a questo derby dopo un pareggio a Napoli che ha seguito però varie sconfitte ingloriose.

Brutti, sporchi e ammazzati.

Autore: 
mashiro

Radu 5: incolpevole sui goal, l'unica azione in cui viene chiamato in causa ciabatta malamente.

Biraschi 6: incomprensibile il rosso, fino a quel momento bene e sufficiente anche per il salvataggio sulla linea.

Romero 5: solito giallo, tanta foga ma poco risultato.

Criscito 4,5: ammonito dopo 3 minuti sempre in affanno.

Pereira 4: timido in attacco, disastroso in difesa.

Vedi Napoli e fai un punto

Autore: 
tidon grifo

Bella l'espulsione var dopo un fallo mezza palla mezza gamba e dopo che hai già dato l'ammonizione e dopo che ai giocatori del Napoli non frega nulla, gli arbitri italiani sono in ge

Rosso di sera

Autore: 
GiRRed

Umiliati e Offesi

Autore: 
Ianna

Il più grande scrittore di tutti i tempi lo scrisse nel lontano 1836,appena 57 anni prima che nascesse il Genoa.

Non pervenuti a Marassi

Autore: 
mashiro

Pagelle ermetiche, poche parole come poca è stata la prova del Genoa.

Radu sv: ingiudicabile.

Pereira 2: impresentabile.

Romero 3: irruento.

Zukanovic 4: imbarazzante.